Le querce secolari di Riano

  • L'area di Fontanalarga - Via del Quarto

    Le querce secolari di Riano

I vecchi saggi

Come 3 bambini-anziani stanno li al ridosso di una cava di tufo enorme, con le radici quasi a penzoloni sulla parete alta 60 metri, che per fortuna non li ha ancora inghiottiti.

E se la ridono, mi sembra di capire dalle voci passeggiando sotto di loro: guardano come l'abbandono si alterni a colossali magazzini dove, da lassù, tante piccole formichine si avvicendano, bestemmiano, sputano fuori nuvole nere.

I loro rami quasi si uniscono nonostante decine di metri separano i tronchi maestosi: stanno correndo insieme, il vento li aiuta in un'altalena senza fine, con scricchiolii cadenzati. Le folte chiome quasi non fanno scorgere l'azzurro del cielo, come se volessero proteggere l'ospite venuto a trovarle.

Qui alcuni cinghialotti e delle volpette fanciulle si aggirano nei paraggi, mentre uccelli di ogni specie cantano protetti e invisibili.

La mano si posa delicatamente sulla corteccia antica.

Whatsapp
error: