Jack ed io

Recentemente stavo parlando con Jack, il mio amico picchio rosso maggiore.
Mi diceva di quanto fosse difficile evitare una discarica proprio vicino a dove ha costruito casa: appena vede qualcuno male intenzionato inizia a volare e picchiare i tronchi per far capire che quello è territorio suo. Ma niente, ogni tot anni arriva qualche altro brutto che vuole distruggere tutto.
Gli ho chiesto di farmi vedere la macchia rossa sulla nuca, perchè quel suo colore è così bello che lo devono vedere tutti, e lui ha abbassato il becco per mostrare il suo rosso.
Sostiene che è sempre da solo, mentre invece sarebbe tanto contento se lungo i sentieri che lui sorvola vedesse sempre i bimbi giocare, proprio come qualche giorno fa. Invece non c’è mai nessuno e lui è un poco triste.
Ci siamo salutati e poi lui è volato via, girandosi con il corpo e contemporaneamente iniziando a battere le ali.

Comments are closed.

error: